I Jigger

I Jigger

Il jigger è lo strumento dosatore per eccellenza, ha la funzione di garantire misurazioni precise al barman, affinchè i drink siano sempre perfettamente bilanciati.


Le sue origini ufficiali risalgono al 1893 quando, il 5 Settembre, è stato depositato il brevetto all’ufficio di Chicago. In realtà si pensa che già anni prima si utilizzasse il jigger, al tempo denominato Gigger, fin dai tempi di Amedee Peychaud, il farmacista creolo creatore del sazerac, che da buon uomo di medicina, era solito misurare con precisione le sue preparazioni.

In commercio ci sono jigger di ogni materiale e forma, i migliori a nostro avviso rimangono quelli in metallo, facilmente lavabili in lavastoviglie, ma se ne trovano anche in plastica (poco professionali e spesso non molto precisi nella costruzione), badate bene anche a quelli “colorati” o laccati con diversi colori, spesso se il materiale utilizzato è scadente ,la vernice viene via durante i frequenti lavaggi in lavastoviglie.

Fisicamente si presenta come due tronchi di cono saldati tra loro alle due estremità minori con i due coni che hanno capienze differenti, da 1/2 oz fino a 2oz. Negli ultimi anni i produttori si sono sbizzarriti, creato jigger di ogni forma e dimensione, addirittura si trova in commercio un “anello” con tre coni, ciascuno con una misura differente.
Di gran moda è anche personalizzare i propri strumenti ed anche in questo campo i distributori hanno creato collezioni e tools personalizzabili con scritte e disegni dei locali o del barman

Qualsiasi siano i vostri gusti scegliete il jigger che preferite, l’unico consiglio che vi diamo è quello di lavarli sempre molto bene dopo la costruzione di un drink, CAMBIATE SEMPRE IL JIGGER QUANDO CAMBIATE DRINK o per lo meno lavatelo con cura. troppe volte ho visto barman lasciare sul banco un jigger sporco usato per fare un drink e poi non lavato e utilizzarlo per fare il drink successivo, semplicemente inammissibile per un professionista!

 

CREDIT: https://italianbartender.com/jigger/